Una storia ultraottantenne

Icona-Inglese-Small-2

La Traversata conosciuta e frequentata oggi da centinaia di appassionati del nuoto popolare in acque libere non è quella che nacque nel 1932, organizzata dalla Società Nuoto Lugano, fondata appena quattro anni prima, nel 1928.

La Traversata delle origini, infatti, era la gara di chiusura della stagione della società, le cui competizioni, nuoto e pallanuoto, si svolgevano allora tutte nel lago. Il tracciato della gara competitiva seguiva l’intero lungolago, per due chilometri dall’attuale Lido di Paradiso alla Rivetta Tell, davanti al Teatro Kursaal, oggi Casinò.

Il tradizionale appuntamento agonistico di settembre si ripete regolarmente per oltre tre decenni finché le acque del golfo subirono lo shock dell’inquinamento, che impose il divieto di balneazione, favorendo l’abitudine al nuoto in piscina.

Ma, superata l’emergenza inquinamento, il ricordo del fascino della Traversata spinse un gruppo della Salvataggio a riproporre l’appuntamento in forma popolare e su un altro tracciato, in partenza da Caprino con arrivo a Lugano, dapprima al Circolo Velico, poi alla Rivetta Tell e infine al Lido. I partecipanti passano dai 49 della prima edizione della nuotata popolare nel 1987 ai 700-800 delle ultime edizioni.

Cronologia

1932

Nasce come gara di fondo in chiusura della stagione natatoria della Società Nuoto Lugano (SNL). Era aperta ad atleti impegnati in campo nazionale ed internazionale. Partenza alla Conca d’Oro di Paradiso (Villa Cirla) e arrivo alla Rivetta Tell per un totale di 2000 metri. Percorsi, per categorie d’età giovanili, di 500 e 200 metri. È proseguita sino al 1966, anno in cui è stata sospesa per divieto di balneazione del lago.

1986

Franco Righetti della Salvataggio Lugano (SSL), dopo aver partecipato alla traversata Dirinella-Brissago (lago Maggiore), lancia l’idea di ripristinare una manifestazione con le stesse caratteristiche sul Ceresio a Lugano. SNL e SSL appoggiano l’iniziativa. Non si tratta più di una gara sportiva competitiva, bensì di una nuotata popolare aperta a tutti a partire dal 14° anno di età. Non sono previsti cronometraggi e classifiche. Ognuno gareggia contro se stesso per la soddisfazione di attraversare il lago. I nuotatori saranno muniti di cuffia numerata e di un pallone di sicurezza. È previsto un tempo massimo di 2 ore.

1987

Viene organizzata la prima traversata popolare del lago con partenza da Caprino e arrivo al Circolo Velico Lago Lugano (CVLL). Iscrizione e spogliatoi sono al CVLL e il trasferimento dei nuotatori al luogo di partenza viene fatto con le barche private. Buffet freddo al CVLL compreso nella quota d’iscrizione. Sicurezza garantita dalle barche private, nonchè dei natanti SSL, SS Mendrisiotto e Croce Verde Lugano. Partecipanti: 49.

1988

Chiesto ed ottenuto l’appoggio dell’Ente Turistico Lugano (ETL) per la propaganda, si propone, per ragioni, per ragioni turistiche, di spostare l’arrivo sul lungolago (Pontile Mascetti). La SSL organizzerà un Grottino alla Rivetta Tell aperto anche al pubblico. Questa formula si ripeterà fino al 1993.

1995

Dato l’aumento costante del numero dei partecipanti – siamo già oltre i 200 – per il trasferimento dei nuotatori a Caprino si fa capo alle imbarcazioni di servizio turistico della Motoscafi Riuniti con ancora alcune barche private. Per migliorare la sicurezza dei partecipanti ogni barca privata avrà a bordo una persona con brevetto di salvataggio. L’organizzazione è assunta dal Dicastero Sport Lugano (Pia Kalatchoff), in collaborazione con SSL e SNL.

2001

Per la prima volta si ricorre ad una capiente motonave della Società Navigazione Lugano per il trasporto dei nuotatori a Caprino. Purtroppo, per motivi di sicurezza, (temporali che imperversano nella zona) la Traversata viene, per la prima volta, annullata. La motonave sarà poi sempre utilizzata negli anni successivi.

2003

Si possono effettuare le pre-iscrizioni online. Si nota subito un aumento degli interessati, anche dall’estero, tanto che si raggiungono rapidamente le 500 iscrizioni. Per ragioni di sicurezza, viene ritenuto il massimo accettabile e fissato quindi come numero chiuso.

2005

Visto il maggiore impegno richiesto dal continuo aumento dei partecipanti, vine formato un Comitato Traversata (Mike Donada) per il coordinamento dei vari attori. Alla sicurezza si aggiungono le canoe (kayak). È confermato il numero chiuso di 500 nuotatori.

2010

Passaggio delle consegne dell’organizzazione da Mike Donada a Mauro Antonini. È anche l’anno in cui il FotoClubLugano è invitato a documentare in fotografia le diverse fasi della manifestazione.

2012

È l’anno dell’ottantesimo della manifestazione, festeggiato aprendo le iscrizioni a 800 partecipanti. L’anniversario è celebrato con l’edizione di un libro fotografico in collaborazione con Il Foto Club Lugano e con con un programma grafico-didattico sul Ceresio che ha coinvolto le scuole dell’infanzia ed elementari della città di Lugano.

2013

Viene proposta la prima edizione della Traversata Mini: una nuotata di circa 250 metri attorno alle zattere del Lido, aperta ai bambini di età compresa tra i 6 e i 13 anni accompagnati da un adulto.

2016

La Presidenza del Comitato d’organizzazione passa da Mauro Antonini a Matilde Gaggini Fontana.

2017

L’organizzazione della manifestazione si da una forma giuridica: nasce l’Associazione “Traversata del Lago di Lugano 1932”.